Trofeo della Resistenza – Paderno Dugnano

Domenica 15 aprile i nostri piccoli atleti si sono cimentati in una nuova prova.

Bambini, fanciulli e ragazzi, hanno partecipato entusiasti ad una gara organizzata dalla asd Timanada.

Ben 16 dei nostri atleti si sono confrontati con i loro avversari, dimostrando una buona preparazione e ottimi progressi, sia nei risultati ma soprattutto nella esecuzione delle tecniche e nello spirito di sana competizione.

Primi classificati:

Massimo

Luca

Simone

Dylan

Secondi classificati:

Emma

Giulia R

Matteo S

Terzi classificati:

Noemi

Keymi

Federico P

Federico M

Matilde

Matteo M

Gabriele

Niccolò

Vasco

Grande soddisfazione per i nostri Tecnici che come sempre li hanno accompagniti e seguiti nelle singole prove.

Il maestro Michele entusiasta dei suoi piccoli allievi, sta già pensando alla prossima gara, e in palestra prepara le nuove lezioni per portare tutti al massimo delle proprie possibilità.

Tutti pronti per il 6 maggio per il

1°KODOKAN FIGHT’N FUN

 

 

Una data due impegni

Domenica 18 marzo, una sola data ma due grandi impegni.

Il kodokan nella giornata di domenica si è dovuto divedere per partecipare a due importanti impegni in due città diverse.

I master Francesco e Denis, sono andati a Genova, per la prima prova del circuito tricolore master.

Si sono classificati entrambi al terzo posto portando a casa l’obiettivo ovvero  la qualifica per il Campionati Italiano Master 2018 che si terrà a dicembre.

Con loro altri due veterans a noi molto cari del Mon club e Scuola Judo Lario, Alessandro e Laura che hanno anche loro staccato il pass per la finale con due meritatissime medaglie d’argento!

La città di Torino invece ha ospitato Federico e Gabriele accompagnati da Moreno, in una prestigiosa competizione di odore internazionale la Turin Cup dove ha   partecipato una nutrita delegazione russa.

Federico ha conseguito un ottimo secondo posto, 3 vittorie su 4 incontri lo hanno portato sul podio e lo confermano come uno degli atleti più promettenti della sua categoria 50 kg EsA.

Grabriele che ha gareggiato nella categoria Ragazzi 30 kg si è dovuto confrontare con un regolamento regionale diverso dal nostro, che hanno limitato il suo modo di fare judo già molto agonistico. Ma ha comunque conquistato il terzo posto sul podio.

Due città diverse due competizioni un unico grande risultato, il Kodokan sempre sul podio.

Sempre e comunque buon judo a tutti!!

 

 

 

2o Trofeo Monti

Domenica 25,  giornata di gara per i nostri atleti.

In 19 hanno calpestato con grande entusiasmo la materassina portando la gioia e la passione per il judo in tutte le categorie.

Bambini:  Giulia R, Federico M,  Dylan, Matteo M, Niccolò e  Vasco

Fanciulli: Noemi, Matteo S, Simone, Keymi, Federico P, Matilde, Emma e Antonio

Ragazzi: Gabriele, Giulia Ro e Massimo

Agonisti: Sara e Sofia

Al di là dei risultati dei singoli, la nostra associazione si è classificata al 13o posto su quasi 40 partecipanti al torneo.

Un grandissimo successo, a cui tutti hanno contribuito: gli atleti, i maestri e ovviamente i genitori che li hanno accompagnati e hanno gareggiato moralmente con loro dagli spalti.

Il maestro Michele e Moreno hanno dovuto fare un  super lavoro per stare dietro  alle competizioni che spesso si svolgevano in concomitanza, ma i sorrisi e l’entusiasmo hanno ripagato appieno i loro sforzi.

Un plauso particolare alle nostre agoniste che hanno tenuta alta la bandiera del Kodokan salendo entrambe sul podio con un ottimo primo e secondo posto.

Bravissimi tutti e avanti così!!

Buon judo a tutti.

 

 

 

 

5 ° TORNEO NAZIONALE DI JUDO TADASHI KOIKE

Ragazzi che risultati!

Tre dei nostri atleti agonisti, Alessandro Zoia, Denis Rossoni e l’allenatore Francesco Balconi, hanno partecipato al 5 ° TORNEO NAZIONALE DI JUDO TADASHI KOIKE a Bussero.

Per chi non conoscesse i primi due, sono  atleti che hanno praticato judo con il maestro Michele e Francesco diversi anni fa.  Alessandro aveva interrotto ormai da 7/8 anni  dopo aver raggiunto la cintura blu, Denis, invece ha smesso di calpestare il tatami “solo” VENTI anni fa, dopo aver raggiunto il traguardo della cintura marrone e aver partecipato a ben due finali  ai campionati italiani (scusate se è poco!!!!).

Insomma il destino per vicende alterne li ha visti ritornare quest’anno a praticare la nostra disciplina, perchè chi ce l’ha nel cuore, può smettere, ma continua ad essere un judoka e prima o poi il richiamo del tatami vince su ogni cosa.

Ebbene, dopo qualche allenamento, aver tolto un po di ruggine dagli ingranaggi, si sono voluti cimentare subito in una competizione.

E i risultati sono di assoluto rispetto.

Entrambi hanno conquistato la medaglia di argento nelle rispettive categorie!!!.

Francesco, ha come sempre dimostrato che la fisicità nel judo conta ma quando si ha l’esperienza e tanta concentrazione, questa prevale su ogni cosa.

Ha chiuso due incontri in meno di 1’30” con due bellissimi ippon, classificandosi al primo posto nella sua categoria.

Riassumendo, tre atleti, tre podi.

Siamo orgogliosi dei nostri atleti, dai piccoli ai più grandi, non perchè vincono (non solo), ma perchè danno dimostrazione che amore, passione e disciplina, sono le basi del judo e della vita.

Buon judo a tutti!

 

Esami intermedi dei piccoli judokas

Ieri, pomeriggio di grande fermento ed entusiasmo per il nostro dojo.

I piccoli judokas hanno affrontato l’esame intermedio di passaggio di cintura.

Il maestro Michele, Francesco e Moreno hanno valutato i piccoli atleti sull’esecuzione di quanto fin’ora provato e riprovato in palestra.

Cadute, tecniche in piedi, immobilizzazioni e ribaltamenti sono stati gli elementi richiesti e perfettamente eseguiti da tutti i bambini.

Nessuna incertezza, nessun errore!!!!

Entusiasta il maestro Michele che  si aspettava tanto dai nostri atleti ma, che sono riusciti comunque a stupirlo,  per la bravura, l’attenzione e la precisione con cui hanno eseguito le prime e principali tecniche del judo.

Felici i bambini della loro nuova cintura meritata sotto gli occhi orgogliosi dei numerosi genitori che hanno presenziato a questo importante momento di  valutazione,  che hanno potuto apprezzare gli enormi progressi dei loro piccoli nei pochi mesi di apprendimento della nostra disciplina.

Complimenti bambini, ottimo lavoro, continuate così!!!

 

 

 

Trofeo città di Como

Week end  intenso per la nostra associazione

Nella giornata di sabato due nostri agonisti  hanno partecipato al 15° trofeo  città di Como:

Sofia alla sua seconda gara accumula esperienza e incontri classificandosi al 5 posto comprovando la sua abilità e il buon lavoro che sta seguendo in palestra

Federico si classifica al secondo posto dominando tre incontri e perdendo la finale solo per una disattenzione.

L’oro era sicuramente alla sua portata.

Neanche il tempo di respirare e i piccoli si ritrovano sul tatami per la notte del Samurai evento organizzato dal Mon club, a loro dedicato.

Ben undici dei nostri judokas si sono allenati, hanno giocato e dormito sulla materassina per poi al risveglio riiniziare con gli allenamenti.

Il ritorno a casa non è stato certo il momento a loro più gradito.

Ma tranquilli l’iniziativa verrà sicuramente ripetuta nei prossimi mesi presso la nostra palestra.

Sempre buon judo a tutti!!

 

 

 

 

Besana Brianza 14 gennaio 2018

Esordio ufficiale in una competizione federale per la nostra associazione. Non ce lo aspettavamo, Moreno non aveva ancora l’autorizzazione della Federazione a poter partecipare (cavilli burocratici che chi conosce la nostra storia sa, ma …inutile dilungarsi), e invece mercoledì è arrivata la notizia che non speravamo più di ricevere…e quindi via con gli allenamenti intensi ad Appiano Gentile e a Como oltre che in palestra e stamattina siamo lì a giocarcela. E ce la giochiamo! Moreno ha il giusto atteggiamento e la voglia di farcela….che si ferma a un passo dal sogno…a pochi secondi dalla fine dell’incontro in cui si giocava la qualificazione a Roma. In svantaggio, e una disattenzione gli costa la gara ma per lui, per noi è un successo comunque! La Coppa Italia a Maggio verrà preparata al meglio e saremo ancora lì!
La sorpresa più grande però ce la riserva la Federazione che, su segnalazione del Comitato Regionale, ha deciso di conferire al maestro Michele il IV Dan come riconoscimento per quanto fatto (e quanto farà ancora) per il judo in oltre 40 anni! Durante le premiazioni il VicePresidente del Comitato per il settore Judo, Cinzia Cavazzuti, ha consegnato a Michele la lettera in cui gli veniva comunicato il passaggio di grado tra gli applausi dei presenti e la commozione di Michele. Un riconoscimento alla persona che rappresenta da sempre i principi e i valori del judo. Passione, sacrificio, amore, devozione. Ogni bambino, ragazzo o adulto che a Rho ha praticato judo negli ultimi 40 anni, conosce Michele, e non potrà che condividere con noi che il suo impegno e la sua abnegazione non hanno rivali.
E infatti dopo la foto di rito sta già pensando ai suoi allievi e alla lezione di domani…alla gara di domenica…e ai tanti progetti che il kodokan rho ha in cantiere. Perchè da lui abbiamo appreso la voglia, l’entusiasmo e la passione… Non siamo di certo la società più antica di Rho, ma abbiamo l’istruttore con il grado più alto e la maggiore e riconosciuta esperienza. Non avremo storia ma
vogliamo e siamo in grado di scriverla!!

Ripartiti alla grande

Ciao a tutti.

Siamo ripartiti alla grande per il 2018, in verità non ci siamo mai fermati, perchè durante le vacanze di Natale dedicate ai più piccoli, i grandi si sono comunque allenati ospitando in due sessioni da 1h e 30 di intensissimo judo, gli amici del Mon Club e della scuola Judo Lario.

Sempre bellissimo il confronto, sempre stupenda la coesione e l’affinità elettiva che si innesca tra i praticanti del nostro sport.

Nessuna rivalità, solo passione, sudore, amore, fatica e sana sanissima competizione.

Inoltre sempre durante la sospensione natalizia i dirigenti, hanno fatto il corso di aggiornamento per l’uso del defibrillatore e due atleti agonisti si sono recati al winter camp di Lignano Sabbiadoro dove si sono confrontati  con più di 1000 atleti provenienti da tutta Italia, Russia, Slovenia, Croazia, Austria, Svizzera, Uzbekistan, Ucraina, etc…

 

E ora ci aspettano le  gare. Il prossimo 21 gennaio tutti presenti a Marudo per la prima di una lunga serie.

“Divertitevi quando fate una gara, ragazzi miei. Siate più forti del concetto di vittoria o di sconfitta. Il judo è lo speccho della vita di tutti i giorni, in fondo. E la vita andrebbe sempre vissuta così.”  A. Bruyère

 

 

Festa di Natale 2017

Mercoledì 13 abbiamo anticipato il Natale.

L’albero decorato con le creazioni di ogni bimbo è pronto.

Il maestro Michele voleva fosse così. Non doveva mancare nessuno, quindi abbiamo deciso che la festa di Natale andava fatta in anticipo per evitare i naturali e giustificati impegni natalizi dei genitori e dei bambini.

Lezione unificata, quindi quasi 40 atleti presenti (qualche assente per impegni lavorativi -mga- e di salute vista la stagione). Si stendono 100 mq X stare un po’ più comodi e si inzia alle 17.30.

Una fila, lunghissima quasi interminabile di judogi di fronte al maestro Michele, Francesco, Moreno e un’altra gradita cintura nera quella di Riccardo, immancabile presenza delle giornate importanti.

Si inizia con il riscaldamento. Giochiamo tutti insieme, piccoli grandicelli e adulti svolgono gli stessi esercizi, perché il Judo è così, unisce distinguendo, fraternizza facendo competizione.

Ma il maestro Michele è sempre sul pezzo, sarà la festa di Natale ma nulla è al caso. Oggi vuole dimostrare come ciò che fanno gli adulti dell’mga e i ragazzi/bambini del Judo, hanno la stessa radice.

E poi… arriva il momento, sempre il più bello. La lotta. Schiena contro schiena. Si formano le coppie, i bimbi provano l’esperienza di tirare con i grandi, da l’esempio la piccola Giulia che vuole tirare con il gigante buono Dudu, Noemi, Giorgia e Matteo tirano con Barbara, Paola prova l’emozione di tirare con i suoi bimbi Emma e Vasco.

Ma il tempo vola, arrivano le 19 e ci si rimette in fila…… arriva Babbo Natale. Dopo la t-shirt rossa che distinguerà i nostri atleti durante le gare fra centinaia di judogi Bianchi, arriva la borsa sportiva firmata kdk.

Un piccolo regalo che fa squadra, fa gruppo, fa dojo.

Agli atleti di mga viene consegnata la t shirt nera. E adesso….che ci siamo finalmente -quasi- tutti ,foto di rito e via tutti a mangiare una pizza.

Siamo tanti e ci piace. Ogni sorriso è ormai famigliare, ogni nome è ormai conosciuto. Non c’è nulla che emozioni di più che essere circondati dai nostri atleti e dai loro genitori.

Grazie, non poteva essere più bello.

Buon Natale.