Secondo appuntamento con i ragazzi dell’oratorio feriale San Michele

Oggi si è tenuto il secondo appuntamento con i ragazzi dell’oratorio feriale San Michele.

Chi aveva già partecipato settimana scorsa ha dimostrato di aver appreso le prime fondamentali regole del nostro amatissimo sport. I ragazzi si sono accostati alla materassina, togliendosi le scarpe e accennando il saluto che hanno visto eseguire dagli istruttori Michele Scardamaglia e Francesco Balconi e dai piccoli judokas. Si sono seduti e hanno atteso l’inizio della “lezione”.

Il tutto è partito come sempre dal riscaldamento, fatto di capriole, ruote, cadute ed esercizi a terra. E’ stato il nostro Moreno a gestire questa prima importantissima parte.

Oggi abbiamo avuto il piacere di avere nostri ospiti due grandi amici: Paolo Piacenti e Laura Di Adamo i Tecnici federali del Mon Club Judo e Lario Scuola Judo della provincia di Como con due loro bravissimi atleti, Tito e Caroline.

Laura ha proposto un divertentissimo gioco ai nostri ragazzi, spiegando non solo l’esecuzione tecnica  basato prevalentemente sulle prese, ma anche l’essenza più profonda  che consisteva  nel gioco di squadra e la collaborazione per il raggiungimento dell’obiettivo comune.

Ovviamente  il momento più atteso, è stata la lotta a terra, dove i ragazzi hanno dimostrare tutto quello che stanno imparando cimentadosi anche con i nostri atleti.

Divertimento, gioco, confronto, rispetto dell’avversario, (guardate come questo atleta di 15  anni si fa mettere al tappeto da questa piccolissima judoka)

Ecco  gli elementi che contraddistinguono questi incontri e che sono alla base del nostro sport e della nostra associazione.

Per finire,  i nostri atleti hanno eseguito una sequenza di proiezioni, per dimostrare quanto possa essere dinamico e divertente il judo.

E come la scorsa volta anche oggi la richiesta è stata quella di provare ancora, imparare ancora, divertirsi ancora.

Grazie ai nostri ospiti, grazie ai ragazzi di San Michele, vi aspettiamo per l’ultimo incontro il prossimo 11 luglio.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *