Secondo appuntamento con i ragazzi dell’oratorio feriale San Michele

Oggi si è tenuto il secondo appuntamento con i ragazzi dell’oratorio feriale San Michele.

Chi aveva già partecipato settimana scorsa ha dimostrato di aver appreso le prime fondamentali regole del nostro amatissimo sport. I ragazzi si sono accostati alla materassina, togliendosi le scarpe e accennando il saluto che hanno visto eseguire dagli istruttori Michele Scardamaglia e Francesco Balconi e dai piccoli judokas. Si sono seduti e hanno atteso l’inizio della “lezione”.

Il tutto è partito come sempre dal riscaldamento, fatto di capriole, ruote, cadute ed esercizi a terra. E’ stato il nostro Moreno a gestire questa prima importantissima parte.

Oggi abbiamo avuto il piacere di avere nostri ospiti due grandi amici: Paolo Piacenti e Laura Di Adamo i Tecnici federali del Mon Club Judo e Lario Scuola Judo della provincia di Como con due loro bravissimi atleti, Tito e Caroline.

Laura ha proposto un divertentissimo gioco ai nostri ragazzi, spiegando non solo l’esecuzione tecnica  basato prevalentemente sulle prese, ma anche l’essenza più profonda  che consisteva  nel gioco di squadra e la collaborazione per il raggiungimento dell’obiettivo comune.

Ovviamente  il momento più atteso, è stata la lotta a terra, dove i ragazzi hanno dimostrare tutto quello che stanno imparando cimentadosi anche con i nostri atleti.

Divertimento, gioco, confronto, rispetto dell’avversario, (guardate come questo atleta di 15  anni si fa mettere al tappeto da questa piccolissima judoka)

Ecco  gli elementi che contraddistinguono questi incontri e che sono alla base del nostro sport e della nostra associazione.

Per finire,  i nostri atleti hanno eseguito una sequenza di proiezioni, per dimostrare quanto possa essere dinamico e divertente il judo.

E come la scorsa volta anche oggi la richiesta è stata quella di provare ancora, imparare ancora, divertirsi ancora.

Grazie ai nostri ospiti, grazie ai ragazzi di San Michele, vi aspettiamo per l’ultimo incontro il prossimo 11 luglio.

 

 

 

 

 

 

Primo incontro con i bimbi e i ragazzi dell’oratorio feriale San Michele

Bambini e ragazzi dell’oratorio San Michele hanno aderito entusiasti e partecipi all’iniziativa promossa dal Kodokan Rho in accordo con la Parrocchia San Michele.

Ben 18 bambini/e e ragazzi/e, hanno condiviso con i nostri istruttori e tecnici la materassina appositamente allestita negli spazi messi a disposizione.

Michele Scardamaglia, Francesco Balconi, Moreno Oliva e una piccola rappresentativa dei giovani judokas, hanno inizialmente mostrato le prime basilari regole del judo, il saluto, il riscaldamento, le cadute, le prime proiezioni.

Ma poi lo spazio è stato tutto per i nostri ospiti che ordinati ma entusiasti hanno ascoltato e poi eseguito capriole, ruote, cadute, immobilizzazioni e l’ebrezza di un combattimento a terra!!!

Poi ancora Michele Scardamaglia ha eseguito il primo gruppo del Nage No Kata e Francesco Balconi e Moreno Oliva un po’ di proiezioni in perfetto stile gara.

Sorrisi, curiosità e tanta voglia di provare emergeva dal gruppo che al termine del tempo dedicato al laboratorio ha chiesto a gran voce una nuova giornata di judo.

Grazie alla parrocchia San Michele che ci coadiuva in questa iniziativa, avremo altre due giornate di incontri, martedì 27 e martedì 11 luglio.

Vi aspettiamo ancora così numerosi e entusiasti.

Grazie a tutti!!!

 

Il 20 giugno i bimbi incontrano il judo all’oratorio feriale San Michele

Il 20 giugno, presso l’oratorio feriale San Michele Arcangelo di Rho, i nostri tecnici federali intratterranno, durante la mattinata, i bambini dell’oratorio con i primi rudimenti del judo.

Verrà allestita la materassina negli spazi messi a disposizione e tutti i bambini e le bambine di ogni età, potranno cimentarsi con le prime cadute (ukemi), le capriole e le prime basilari tecniche di proiezione.

Un modo divertente ed unico per avvicinarsi al judo, lo sport basato sul rispetto di sè stessi e degli altri,  che insegna l’importanza della vittoria ma soprattutto della sconfitta.

Il movimento del proprio corpo, la percezione di se stessi nello spazio, la capacità di rispondere velocemente agli stimoli, analizzare le situazioni e modificare le proprie scelte, tutto questo insegna il judo, scuola soprattutto di vita prima ancora che disciplina sportiva.

Buon judo a tutti!!!

 

 

La nostra comunicazione

Da oggi, inizia la distribuzione del nostro volantino, spiritoso, colorato, dedicato ai bambini.

Ma il judo è rivolto a chiunque.

Al kodokan rho è insegnato con serietà, amore e dedizione.

I nostri tecnici federali hanno  competenza e professionalità  ma soprattutto il metodo giusto per ogni bambino, giovane o adulto.

Vieni a trovarci, proverai con mano la magia di questo sport, l’entusiasmo e la passione delle persone che lo vivono!!!