WJD’17-world judo day 2017

Sabato 28 ottobre si festeggia il WJD – world judo day – Giornata mondiale del Judo in concomitanza con la nascita di Jigoro Kano, padre fondatore del nostro amato sport.

In questa occasione la nostra società è stata invitata dal Mon Club Judo di Appiano Gentile, società con cui collaboriamo costantemente, a partecipare ad un evento OPEN DAY.

Tutti i nostri atleti divisi per fasce di età sono invitati a partecipare ad una giornata dedicata al divertimento, la condivisione e la passione per il nostro sport.

15:00-16:00 4-8 ANNI

16:00-17:00 9-13 ANNI

17:00-18:00 dai 14 ANNI ed ADULTI

Il tema di questo anno è il CORAGGIO,   inteso come quella virtù che consente di gestire la paura ed affrontare gli impegni: paura di allenarsi con un compagno più grosso o più bravo, paura di affrontare una competizione, paura di affrontare un esame, paura di assumersi le proprie responsabilità.

Come potete vedere temi legati ovviamente al mondo dello sport, ma che aiuteranno i nostri ragazzi ad accrescere la propria percezione di se stessi e migliorarsi nella vita di tutti i giorni, perchè il judo non è solo uno sport, ma uno stile di vita!!!

Vi aspettiamo numerosi.

Asd Libertas Mon Club Appiano Gentile

C/O palestra scuole S. Pellico

Via C. Ferrario

p.s. Al termine delle tre ore ci sarà un piccolo rinfresco, a cui siamo tutti invitati, portando qualcosa da convidere con gli altri.

 

Da oggi si fa sul serio!!

Da oggi si fa sul serio!
Da oggi si comincia a fare realmente judo!
Tutti i bambini e i ragazzi dotati del loro judogi, pronti a partire per questa straordinaria avventura che è l’apprendimento del nostro sport.

Si perché da oggi le prese si fanno al bavero e alla manica, anche Giulia, che compirà 4 anni tra qualche giorno e dotata di un sorriso spettacolare, anche Niccolò, che ride sotto gli occhietti furbi, Noemi, che ha già l’istinto di una piccola judoka, Antonio, Matteo e Thomas che da quando hanno indossato il judogi hanno capito che il tempo del gioco è finito e devono impegnarsi soprattutto a rispettare le regole, il silenzio quando il maestro parla, il compagno e se stessi.
Anche il piccolo Federico che indossando il suo judogi, si è commosso ma poi ha visto il maestro vestito come lui, ha tolto le calzine ed è salito sulla materassina pronto ad affrontare il suo allenamento.
E poi Vasco che vince la sua timidezza, Dylan e Keymi che già a casa provano e riprovano le prese e le cadute come fossero in palestra.

E la squadra non è completa, perché tra i bambini ci sono anche judogi nuovi, ma cinture colorate, Matteo, Luca Din, Matilde, Federico P. Tra i “gradi” i nuovi, Sean e Simone, che si confrontano con Emma, Matteo C, Gabriele, Samuele, Federico V, Matteo O.

E manca ancora Sofia, Massimo, Giorgia, Sara, Valeria, Marzia che oggi non erano presenti ma mercoledì raggiungeranno il gruppo.

Vi abbiamo solo descritto le loro emozioni.

Ora vi diciamo le nostre.

Pensavamo che l’emozione più grande sarebbe stata quella dell’11 settembre, e invece oggi, vedere i nostri piccoli atleti orgogliosi del loro abbigliamento, davanti a noi è stato ancora più toccante.
Tutti in fila, poi tutti in ginocchio, il saluto, e quindi il primo grande passo…il nodo alla cintura…
L’abbiamo fatto decine di volte, centinaia di volte, forse migliaia, eppure oggi è stato quello più toccante, quello che ci ha stretto la gola fino quasi alle lacrime.
Siamo felici ed entusiasti.
Grazie a tutti, ai bambini, ma anche ai loro genitori per la fiducia che ci stanno accordando, ogni giorno.

Noi non possiamo che promettere a tutti la nostra attenzione, la nostra dedizione, la nostra passione.

Buon judo a tutti !!!